sabato 23 settembre 2006

CARROZZE PASSEGGERI O CARRI FRIGORIFERO? (1963)

Partire è un po' morire ha scritto qualcuno, ed anche quei passeggeri che alla stazione di Aosta presero il treno per Torino, quello delle 4,35 di un lontano 24 gennaio del '63 sembrò veramente di morire. Ma non di nostalgia o di dolore, come potrebbe sembrare, ma più realisticamente di freddo. E questa ormai era una storia che puntualmente si ripeteva tutti i giorni, tanto che loro, consapevoli della situazione, viaggiavano "imbacuccati" in giubbotti, sciarpe, guanti e cappelli, ma niente da fare. Quella mattina il freddo in quelle carrozze era impossibile: 12 gradi sotto zero. Alla stazione di Verres, la grande decisione: o morire assiderati o inventare qualcosa. In 150 così uscirono dal treno -o meglio, dal frigo- e si sistemarono sui binari davanti alla motrice: "Noi da qui non ci spostiamo!". A questo punto il miracolo. Solerti operai delle ferrovie ripararono velocemente le condutture del riscaldamento poi, di nuovo tutti in marcia. Con tre ore di ritardo, ma finalmente al caldo.
(Gazzetta del Popolo)

1 commento:

Dr. WhoAmI ha detto...

.

Do you need some humor in
your life??? Well this funny guy
I know has a great blog (like
yours) with really really corny
humor and...

Go Here


Great Thought, Riddles, Videos
& Award Winning University Humor
w/o commercial advertisements...

He updates his blog daily and
I'll bet you'll even want to bookmark
this funny site!!!

*******************************

A Sample:


Seen in a cafeteria :

Shoes are required to eat
in the cafeteria. Socks can
eat any place they want.



A shrimp sole my girl; I lobster
and haven't flounder!



A note left for a pianist from
his wife: Gone Chopin, have
Liszt, Bach in a Minuet.

*******************************

There is a time for everything,
a season for every activity
under heaven. A time to be
born and a time to die. A
time to plant and a time to
harvest. A time to kill and
a time to heal. A time to
tear down and a time to
rebuild. A time to cry and
a time to laugh. A time to
grieve and a time to dance.
A time to scatter stones
and a time to gather stones.
A time to embrace and a
time to turn away....