venerdì 20 novembre 2009

ANGELO IZZO E DONATELLA PAPI: UN MATRIMONIO CHE S'HA DA FARE?

Altri tempi quando la giovane giornalista di origine francese Jacqueline Lee Bouvier, dopo averlo conosciuto a seguito di un intervista, sposò l'allora giovane, ricco e nastro nascente della politica americana John Fitzgerald Kennedy, diventando poco dopo "First Lady" del 35° Presidente degli Stati Uniti. Oggi, con i tempi che corrono, le giornaliste si accontentano di molto meno, come Donatella Papi, 52 anni, (foto) che raggiante ha annunciato il suo matrimonio "prossimo futuro" con Angelo Izzo, 56, pluriomicida e stupratore di donne, due ergastoli sulle spalle e conosciuto meglio come il "mostro del Circeo". Materiale per psicologi e psichiatri dunque, poiché rimane difficile capire cosa possa spingere una donna a dividere -innamorarsi per il momento lo accamperei- la vita con un assassino, macchiatosi per di più di delitti di una ferocia inaudita. Sindrome della crocerossina? Voglia di uscire da una vita grigia e senza emozioni? Piacere di giocare con il fuoco? Gusto dell'orrido? Chissà, anche se qualcuno sospetta invece cose più materiali che niente hanno a che vedere con affari di cuore o della psiche: business e notorietà. Eh già, una vicinanza -se non fisica, poiché gli ergastoli.... sono lunghi da scontare- potrebbe portare ad una esclusiva conoscenza del personaggio e di tutti i suoi risvolti, furia omicida compresa, e sicuramente un bel libro potrebbe venirne fuori, magari con contratto già stipulato con qualche editore. Quindi, non sentimenti, dardi lanciati da Cupido e penetrati nel cuore, ma interessi di "vil denaro" con programmi stabiliti, -come elenca "Il Giornale" di Feltri- : "annuncio di matrimonio, interviste -queste infatti sono già cominciate su carta e tv-, apparizioni televisive -Vespa e Vinci se la mangiano!- e poi un libro, magari seguito da un film o da una serie televisiva". Risultato? Soldi. Ma per Donatella Papi tutto ciò suonerà blasfemo, poiché si dice che il tenero germoglio dell'amore sia nato dai tempi passati, quando lei e Izzo da giovani frequentavano gli stessi ambienti e sembra, coltivassero pure le stesse ideologie politiche. La notizia di questo "sentimento" a sfondo matrimoniale è giunta al direttore del carcere di Velletri (Ro) tramite una lettera inviata da Donatella Papi, la quale precisa che "recentemente, tra noi è nato un rapporto epistolare, dove abbiamo scoperto di avere tante affinità". La conferma è stata poi data dallo stesso Izzo al cronista di un quotidiano: "Può darsi che ci sposeremo -ha detto-, perché il matrimonio è in progetto. Per il momento però non so quando, ma non escludo che sia imminente". E come dono di nozze, Donatella Papi -come ha già annunciato in diretta televisiva nella trasmissione "Italia sul due" andata in onda oggi pomeriggio scatenando violente contestazioni, porterà niente meno che... "le prove dell'innocenza di Angelo Izzo", si "innocenza", poiché -secondo indagini personali sia sul caso del Circeo che su quello di Ferrazzano-, il promesso sposo "sta pagando per qualcosa che non ha commesso". "Ah l'amore, questo folle sentimento che..." come cantava una volta qualcuno...

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Visto che la signora è tanto innamorata sono sicura che non avrebbe paura a trovarsi in una stanza da sola con il signor Izzo e...una pistola carica (o un'alra arma a scelta di Izzo).

Marista Urru ha detto...

Strano; fa orrore solo immaginare che qualcuno possa pensare di avere una qualunque relazione con uno di quei mostri del Ciceo, Izzo con quella sua aria inquietante, da i brividi. Pure sono anni che Donatella Papi , anche nel suo giornale , afferma di esser certa della innocenza di Izzo e non ho mai capito se creda innocenti anche i suoi compari. Lo strano è che si tratta di una giornalista accreditata, dispiace e meraviglia che si stia impelagando in questa strana avventura, io sono del gruppo storico quasi, tra i primi che scriveva sul suo giornale e, pur essendomene andata, conservo un buon ricordo, di una donna dolce e forte, sensibilissima e motivata socialmente, e ora non capisco questa svolta..

Vedo Oltre ha detto...

Anch'io scrivevo sul suo giornale e oggi alla notizia sono rimasta basita.Non so cosa pensare ma non è certo un comportamento normale.

Anonimo ha detto...

attenzione!!!
siamo in presenza di una donna pericolosa non sa di essere la mano, fuori dal cacere, di un omicida. Come i mafiosi, dalla galera o dalla latitanza, fanno con i membri dei loro clan, Izzo le impartirà ordini che mi inquietano !!!
Come prima azione gia grave, ha criticato l'opera di Saviano che della lotta al crimine mafioso ha fatto la sua battaglia ora pretende di convincere il mondo che non sposerà un mostro ma la vittima di un sistema che genera mostri.
Altro che dimostrarne l'innocenza!!! Fammi il favore, fallo per quell'innocente di tuo figlio, rivolgiti urgentemente ad uno psichiatra !!!!

Maristaurru ha detto...

a me un dubbio lo ha infiltrato, con quello che succede in questo paese ormai non mi meraviglio di niente, ed a pensare bene è proprio questo è il danno che la signora può fare, non abbiamo certezze, nemmeno che davvero chi è in carcere reo confesso come Izzo, sia colpevole.
Mi sembra difficile immaginare Izzo come un intelligente manovratore, dopo gli ultini omicidi in Tv pareva totalmente sbroccato, per quanto.. se fosse sbroccata anche lei.. roba da film

nicoleintuscany@hotmail.it ha detto...

Buon Giorno Signora Papi,

non scrivo perfetto l'italiano e io spero che Lei legga questi commenti. Non ho niente incontro che Lei vuole sposare Izzo però Lei deve mettere inconto che Lei sara la prossima vittima Sua.

Io mi auguro per Lei che questo non accade però se si Lei si sente pronta per morire ammazzata?

Le persone che sono in carcere hanno una grande necessità di amore i miei piu belli lettere d'amore eranno quando di un ragazzo che era in carcere e scriveva tante belle cose come Izzo però una volta fuori dalle mure di un carcere la cosa cambia purtroppo.
Per me Lei ha tanto bisogno di sentirsi amata oppure di essere innamorato di una persona. Purtroppo penso che Lei sbaglia una persona che è violento verso una donna e difficile che cambia.

Per me Lei può sposare chi vuole e mi auguro che a Lei non succede niente. Alla fine se a Lei un giorno dovrebbe succedere qualcosa se Lei in un attimo ha tutta la Sua Vita davanti come un film e le parole come Lei ha difeso a lui se la pente tutte le parole detti.

Rifletta bene e faccia e prepara un buon testamento per su figlio
Ognuno decide su suo Kharma di vita.

Anonimo ha detto...

alla tardona gli piace il rischio.

Anonimo ha detto...

Un cancro a quella vacca! Deve morire.

Anonimo ha detto...

Sì, daccordo!
L'idea che possa averlo sposato con l'idea di scriverci un libro è buona. Ma proviamo a fare due conti. La vicenda del Mostro di Firenze ha tenuto assai più gente incollata ai giornali e agli schermi televisivi. Sono stati scritti numerosi libri sul caso, ma non mi risulta che alcuno dei rispettivi autori adesso si goda i proventi sdraiato su un'amaca legate fra due ombrose palme su un'isoletta delle Bahamas. Insomma: quanto può mai fruttare un libro su Angelo Izzo? Quante copie se ne possono vendere? A che prezzo? Quanto potrebbe mai guadagnare l'autrice?
Il lume varrebbe la candela?
Mah!

Anonimo ha detto...

Questa primaha attaccato Saviano...adesso sta storia di Izzo..mi dispiace per le persone che con lei hanno collaborato ma se davvero passeranno un po' di tempo insieme al riparo da sguardi indiscreti la signora non troverà un intenso momento sessuale...troverà la morte e francamente,per quanto sia brutto dirlo,non ne sentiremo la mancanza.Ma come si può...